Cerchiamo di svelare il mistero del tonico, uno dei cosmetici più importanti ma meno conosciuti della routine di bellezza quotidiana

In un trattamento di bellezza ottimale l’applicazione del tonico dovrebbe sempre seguire la detersione, ogni mattina e ogni sera:

  • Detersione
  • Tonificazione
  • Idratazione/Trattamento specifico della pelle

La detersione della pelle, sia che venga fatta con un latte, con un gel o altro, è importantissima ma rappresenta sempre un piccolo ‘stress’ che altera l’equilibrio della pelle e la rende più indifesa e reattiva. Per tornare al suo equilibrio naturale, la pelle può impiegare anche alcune ore. Ma con l’aiuto del tonico tutto questo può essere evitato!

Cosa è esattamente un tonico?

In genere è una soluzione liquida, che può contenere o meno una parte di alcool, arricchita con ingredienti funzionali ed estratti vegetali. Si applica dopo la detersione, con l’ausilio di un dischetto o batuffolo di cotone e si lascia sulla pelle (non si deve risciacquare).

Cosa fa il tonico?

  • Completa la ‘pulizia’ della pelle rimuovendo gli ultimi residui di sporco, di make-up (se presente) o di detergente che non è stato risciacquato completamente (il detergente che rimane a contatto con la pelle potrebbe causare irritazioni!)
  • Ripristina il fisiologico equilibrio acido della pelle, perché la detersione, anche la più delicata, altera inevitabilmente il pH cutaneo.
  • A seconda degli estratti che contiene può rinfrescare e aumentare il tono della pelle, può avere effetti astringenti e sebo-normalizzanti (per pelli grasse), oppure addolcenti e calmanti (per pelli sensibili).

Per poter svolgere tutte queste funzioni è necessario che il tonico sia ben formulato e che sia di alta qualità. L’applicazione del tonico è un passaggio che, immediatamente dopo la detersione, prepara al meglio la pelle prima dell’idratazione con la crema o del trattamento con specifici prodotti funzionali.