Samantha Marenda
Dermatologa Exuviance Italia - 15 Gennaio 2020

Il Retinolo ed i vari Retinoidi, ovvero i derivati dalla Vitamina A, sono in grado di trattare la maggior parte delle problematiche della pelle: rughe, perdita di tono, macchie fino ad arrivare all’acne.

Il principio attivo che esplica tutti i benefici della vitamina A è l’Acido Retinoico o Tretinoina (in ambito farmacologico). 

I suoi effetti sono molteplici e si espletano nei vari strati della pelle, sia superficiali che profondi.

Però, nelle formulazioni cosmetiche, l’Acido Retinoico non può essere inserito per la sua eccessiva aggressività.

È così necessario l’impiego dell’ingrediente Retinolo, che sarà poi trasformato dalla pelle in Acido Retinoico.

La molecola è in grado di:

  • Aumentare la desquamazione dei corneociti e promuovere, al contempo, la formazione di nuovi cheratinociti (dallo strato basale dell’epidermide); ne deriva un aspetto molto più giovane ed un colorito luminoso;
  • Favorire l’assottigliamento dello strato cutaneo superficiale, correggendo macchie e discromie, rughe e cicatrici post-acneiche;
  • Stimolare la sintesi di proteine, come collagene ed elastina, da parte dei fibroblasti a livello del derma;
  • Agire come antiossidante (per contrastare i radicali liberi).

Invece, il processo di trasformazione dell’ingrediente Retinyl Palmitate  (ma anche Retinil Acetato, Retinil Linoleato, Retinil Propionato) in Acido Retinoico è altamente più complesso e la quantità che raggiunge i recettori cellulari è molto piccola. Semplicemente, non è paragonabile all’efficacia del puro Retinolo. Se combinato in una formula, il Retinyl Palmitate  può migliorare la stabilità chimica degli altri Retinoidi e agire come emolliente ed antiossidante, ma non si può  ottenere l’effetto levigante o schiarente offerto dal Retinolo. 

Questo è, indicativamente, lo schema di conversione:

Retinyl Palmitate –> Retinolo –> Retinaldeide –> Acido Retinoico (Tretinoina)

La scelta di Exuviance by NeoStrata è quella di optare per il Retinolo, ulteriormente potenziato e stabilizzato da un sistema di micro-incapsulazione.

Nello specifico, le molecole di Retinolo vengono inglobate all’interno di un sistema di polimeri biocompatibili e biodegradabili, per un rilascio controllato e un assorbimento graduale: maggiore efficacia, maggiore tollera­bilità.

Inoltre, la combinazione con l’ingrediente NeoGlucosamina consente una formulazione unica ed estremamente completa  per trattare tutti i segni del foto-invecchiamento, le iper-pigmentazioni e le rughe più profonde che vengono riempite dall’interno.